Avviso all'utenza – Nuove disposizioni per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 - FASE2

08/07/2020

Il Procuratore della Repubblica, con effetto immediato, ha  così disposto:

1. Fino a nuove disposizioni sono adottate le seguenti misure igieniche e di contenimento del flusso di persone agli uffici della Procura di Chieti:

a) l’accesso a personale di Polizia Giudiziaria, Avvocati, parti private ed utenti esterni in genere potrà essere consentito esclusivamente a persone munite di dispositivi di protezione individuale (mascherine) regolarmente indossati;

b) l’accesso di Avvocati, parti private e utenti esterni in generale che necessitino di accedere ai servizi erogati dallo Sportello Unico per le Relazioni Esterne dovrà essere controllato all’esterno dell’ufficio da parte del personale addetto alla vigilanza, consentendo l’accesso di una sola persona per volta;

c) l’accesso di personale di Polizia Giudiziaria che necessiti di depositare atti presso lo Sportello Unico per le Relazioni Esterne dovrà analogamente essere controllato all’esterno dell’ufficio da parte del personale addetto alla vigilanza, consentendo l’accesso di una sola persona per volta;

d) l’accesso di personale di Polizia Giudiziaria che necessiti di depositare atti presso l’Ufficio Intercettazioni o di conferire con i magistrati o le loro segreterie potrà essere autorizzato solo su appuntamento a mezzo di prenotazione telefonica (alle utenze disponibili sul sito web della Procura di Chieti) o telematica all’indirizzo .chieti@giustizia.it">procura.chieti@giustizia.it. La convocazione degli utenti da parte dei magistrati e delle segreterie sarà scaglionata per orari fissi, adottando ogni accorgimento utile per evitare forme di assembramento di persone all’interno dei locali d’ufficio;

e)  l’accesso di Avvocati e parti private che necessitino di conferire con i magistrati o le loro segreterie potrà essere autorizzato solo su appuntamento a mezzo di prenotazione telefonica (alle utenze disponibili sul sito web della Procura di Chieti) o telematica all’indirizzo .chieti@giustizia.it">procura.chieti@giustizia.it. E’ rimessa alla discrezionalità dei magistrati la possibilità di tenere colloqui informali mediante gli strumenti telematici ministeriali. Andrà in ogni caso escluso l’accesso di collaboratori e di parti private che accompagnino i professionisti, salvo che ciò sia necessario per il compimento di atti istruttori fissati dal magistrato. Il personale addetto alla vigilanza avrà cura di eseguire le opportune verifiche prima di consentire l’accesso;

f) l’accesso degli Avvocati e delle parti private ai servizi erogati dal Servizio Copie – TIAP sarà consentito solo per via telematica all’indirizzo .procura.chieti@giustiziacert.it">serviziocopie.procura.chieti@giustiziacert.it. L’accesso fisico ai locali del Servizio sarà autorizzato solo dietro appuntamento ed ove sussistano inderogabili ragioni giustificative;

2. Fino nuove disposizioni sono adottate le seguenti misure logistiche ed igienico/sanitarie per il personale di magistratura, amministrativo e di polizia giudiziaria:

a) i magistrati ed il personale amministrativo e di polizia giudiziaria hanno l’obbligo di portare i dispositivi di protezione personale (mascherine) sin dall’accesso ai locali dell’ufficio ed in tutte le aree comuni (corridoi, anticamere, locali di servizio etc…);

b)  i magistrati ed il personale amministrativo e di polizia giudiziaria hanno l’obbligo di portare i dispositivi di protezione personale (mascherine) anche alla loro postazione individuale durante eventuali colloqui con l’utenza esterna ed in tutti i casi in cui, per la conformazione logistica dello spazio di lavoro, non sia assicurata la distanza interpersonale di mt 1;

c) i magistrati ed il personale amministrativo e di polizia giudiziaria hanno l’obbligo di non recarsi in ufficio ove vi sia alterazione di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi;

3. Fino a nuove disposizioni sono adottate le seguenti misure in tema di digitalizzazione del processo e dei procedimenti amministrativi di competenza dell’ufficio:

a) in attesa delle disposizioni attuative dell’art. 83, comma 12-quater.1 della legge n. 27/2020 (come modificato dall’art. 3 del decreto-legge 30 aprile 2020, n. 28) è autorizzata la trasmissione via Pec (all’indirizzo .procura.chieti@giustiziacert.it">dirigente.procura.chieti@giustiziacert.it) delle istanze difensive di dissequestro, revoca o sostituzione misure cautelari, di accesso ai riti alternativi e delle istanze ex art. 415-bis dirette ai magistrati dell’ufficio.

Documento firmato